All’occasione

Si parla di questa montesca esperienza governativa come di un’occasione irripetibile per l’Italia. Un momento che non si ripeterà, con condizioni e convergenze eccezionali da sfruttare per fare il più possibile: i tecnici al governo spremano questo istante fatato per portare a casa tutte quelle riforme che la politica non è riuscita a compiere.

Al gran bazar Italia tutti, giornalisti, cittadini, addirittura i politici stessi sono d’accordo su questo. Ma questa politica dell’occasione è nientemeno che desolante: è anche la politica dell’oblio e la politica dell’incertezza, del non stabilire chi ha avuto le colpe per la demenza governativa del passato e dunque chi deve essere additato di fronte agli italiani come incapace e immeritevole di governare nuovamente. E invece no, da buoni guardoni mediatici ci facciamo suggestionare, nuovamente, dall’eccezionale. E se questo governo sfrutterà il momento, che succederà dopo? Attenderemo iniqui un’altra occasione, sempre che ricapiti.

Dall’accettazione prona all’occasionale e virilissimo carpe diem, ecco la ricetta all’italiana della politica un po’ sessuologica. Che se c’è l’occasione, a una sveltina non si rinuncia. E forse forse non è neanche tradimento se non la vai a cercare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...